GROUND AND POUND: CHE COS'È E'

Il Ground & Pound è forse ciò che identifica di più le MMA e le differenzia da tutti gli altri sport da combattimento in cui è prevista la lotta a terra. Il termine significa letteralmente "tenere a terra e picchiare forte" e deriva da un'espressione che usò Mark Coleman nel 1997 prima del suo incontro con Maurice Smith in occasione dell'UFC 14. Il Ground & Pound si attua nella fase di lotta a terra, quando ci si trova in una posizione dominante, cioè al di sopra dell'avversario; i colpi si portano con i pugni (inclusi quelli "a martello") e con i gomiti.

Quello che ad una prima occhiata può sembrare solo una violenta ed irrazionale esplosione di colpi è in realtà una combinazione di vari aspetti tecnici:
Gestione dell'equilibrio: essere sopra l'avversario significa, tra le altre cose, non avere una base d'appoggio stabile; è quindi fondamentale riuscire a gestire le forze in gioco e a non farsi ribaltare, distribuendo correttamente il peso.
Gestione della posizione: nel Ground & Pound si utilizza il proprio peso per controllare l'avversario e tenerlo a terra. A seconda di come l'avversario si posiziona e di come passa da un tipo di guardia ad un'altra, così bisogna adattare la propria posizione in modo dinamico per assicurarsi di tenerlo a terra. Inoltre, bisogna utilizzare il proprio corpo per cercare di bloccare gli arti dell'avversario e neutralizzare ogni tentativo di difesa.
Gestione dello spazio: un colpo, per essere efficace ed esprimere potenza, ha bisogno di spazio per poter incrementare l'accelerazione necessaria. Quando non si colpisce, le distanze vanno accorciate per evitare all'avversario si contrattaccare o di rialzarsi, ma, per poter caricare i colpi quando necessario, bisogna inarcare all'indietro il busto per i colpi diretti e creare spazio per i colpi di rotazione.
Nella lotta in piedi, il nostro asse e quello dell'avversario sono paralleli; a terra, invece, se siamo in una posizione dominante, il nostro asse è inevitabilmente spostato all'indietro, poiché per restare in equilibrio non possiamo essere in orizzontale come l'avversario e dobbiamo spostare indietro il baricentro. Quindi, i diretti e i ganci che si usano nella lotta a terra sono diversi: per garantire la perpendicolarità del nostro avambraccio nei diretti e la perpendicolarità del piano individuato dal nostro braccio flesso nei ganci, bisogno colpire tenendo i gomiti a livello delle orecchie.
Mentre per i pugni è possibile far seguire il destro al sinistro senza soluzione di continuità, per le gomitate bisogna invece assicurarsi di avere una mano a terra o sull'avversario per garantirsi l'appoggio. Si colpisce con la parte frontale del gomito, sempre con il gomito all'altezza delle orecchie, sollevando il busto mentre si carica la gomitata e scaricando poi sull'avversario tutto il peso del corpo. Si può continuare a colpire con lo stesso gomito tenendo l'altra mano a terra come appoggio, oppure colpire con un gomito, poggiare subito dopo la corrispondente mano a terra mentre si risolleva il busto ed invertire così la sequenza colpendo con l'altro gomito.

Gestendo equilibrio, posizione e spazio, è possibile applicare il Ground & Pound per ogni posizione di guardia dell'avversario:
Se siamo seduti sulla pancia dell'avversario (full mount position), possiamo colpire frontalmente con una raffica di diretti o con le gomitate e colpire i lati della testa con una raffica di ganci, a seconda di come l'avversario gira la testa e di come si protegge con le mani. Questa è teoricamente la situazione migliore per applicare il Ground & Pound, ma generalmente è di breve durata perché l'avversario fa "ponte" e, se non riesce a ribaltarci, si gira prima sul fianco e poi si posiziona con mani e ginocchia a terra per potersi poi rialzare.
Se ci troviamo con le gambe dell'avversario attorno alla vita (in closed guard o in open guard) o anche solo una gamba (half guard), possiamo controllare le braccia dell'avversario mettendogli le mani sui bicipiti e abbassando la testa. A questo punto, possiamo colpirgli il volto con un diretto, il lato della testa con un gancio, oppure spostare la testa su un lato e sferrare un overhand al volto, tornando subito a controllare il braccio dell'avversario; si può poi continuare sullo stesso lato oppure colpire con l'altro pugno. In questa posizione, però, bisogna stare molto attenti alle gambe dell'avversario, con le quali potrebbe tentare una tecnica di leva articolare.
Sempre con l'avversario in full guard, possiamo afferrargli la testa con entrambe le mani dietro, tenendo la fronte premuta sul suo petto; liberando poi una mano, si può colpire l'avversario al volto con il gomito, continuando con lo stesso gomito oppure alternando con l'altro.
Se l'avversario è in full guard e tenta di effettuare una leva articolare, afferrandoci un polso, si controlla con un braccio un lato dell'avversario, magari tenendogli il collo o il braccio, e si usa il ginocchio per tenergli giù la mano che ci afferrava il polso; si libera quindi la mano che prima era bloccata e si porta almeno un colpo alla testa dell'avversario, per poi bloccargli subito il braccio afferrandolo all'altezza del bicipite.
Nella posizione di controllo laterale (side mount position), possiamo usare la testa e un braccio per controllare il braccio opposto dell'avversario (la fronte va portata a terra) e pontargli un ginocchio al fianco per tenerlo bloccato. Cominciamo quindi a colpirlo al volto con l'altra mano o con il gomito, fino a che non ci afferra il polso per proteggersi; a questo punto, usiamo l'altro ginocchio per tenergli giù il braccio, liberiamo la mano bloccata e continuiamo a colpirlo al volto. Questa posizione viene detta crucifix mount position.
Se l'avversario si posiziona con ginocchia e gomiti a terra (turtle position), possiamo avvolgergli un braccio attorno alla vita, spingendo con il petto sul suo fianco, e possiamo controllargli una gamba con la nostra gamba, spingendogli lo stinco a terra con il nostro stinco oppure "pinzandolo" con la nostra gamba. A questo punto, usiamo l'altra mano per sferrare dei ganci alla testa dell'avversario, sia al di sopra che al di sotto della sua spalla. Se invece rimaniamo con le ginocchia sollevate e spingiamo il bacino sulla bassa schiena dell'avversario, possiamo anche colpire l'altro lato della testa con dei pugni a martello.

Si utilizza il Ground & Pound essenzialmente in due modalità:
Come strategia a sé stante da utilizzare nella fase di lotta a terra per mettere l'avversario ko.
Come transizione per riuscire ad effettuare uno soffocamento o una leva articolare e concludere così l'incontro.
Bassano

entra nella Legio's Academy

COMMENTS

Nome

ALLENAMENTO,28,CURIOSITA',9,FIGHTING,19,INTEGRAZIONE,8,LEGIONARIVS LEAGUE,3,MOTIVAZIONE,17,NEWS,2,
ltr
item
Legio’s blog - Alessio Salara: GROUND AND POUND: CHE COS'È E'
GROUND AND POUND: CHE COS'È E'
https://1.bp.blogspot.com/-yCF-gQ-MGOg/XyvW3RfOeXI/AAAAAAAAAjA/SN_-O0SF0tscuysS3XrhvY3ew5DQvL-VQCLcBGAsYHQ/s640/ground.jpg
https://1.bp.blogspot.com/-yCF-gQ-MGOg/XyvW3RfOeXI/AAAAAAAAAjA/SN_-O0SF0tscuysS3XrhvY3ew5DQvL-VQCLcBGAsYHQ/s72-c/ground.jpg
Legio’s blog - Alessio Salara
https://blog.legiostyle.com/2020/08/ground-and-pound-che-cose-e.html
https://blog.legiostyle.com/
https://blog.legiostyle.com/
https://blog.legiostyle.com/2020/08/ground-and-pound-che-cose-e.html
true
44830198652029710
UTF-8
Loaded All Posts Not found any posts VEDI TUTTI Leggi Tutto Reply Cancel reply Delete By Home PAGES POSTS Vedi tutti RECOMMENDED FOR YOU CATEGORIE ARCHIVE SEARCH ALL POSTS Not found any post match with your request Back Home Sunday Monday Tuesday Wednesday Thursday Friday Saturday Sun Mon Tue Wed Thu Fri Sat January February March April May June July August September October November December Jan Feb Mar Apr May Jun Jul Aug Sep Oct Nov Dec just now 1 minute ago $$1$$ minutes ago 1 hour ago $$1$$ hours ago Yesterday $$1$$ days ago $$1$$ weeks ago more than 5 weeks ago Followers Follow THIS PREMIUM CONTENT IS LOCKED STEP 1: Share to a social network STEP 2: Click the link on your social network Copy All Code Select All Code All codes were copied to your clipboard Can not copy the codes / texts, please press [CTRL]+[C] (or CMD+C with Mac) to copy Table of Content